Archive for settembre 2007

Myanmar (Birmania)

settembre 29, 2007

201062862.JPG

Non ho una maglietta rossa, quindi ieri non ho partecipato al gesto solidale. Ma l’avessi avuta, non so se l’avrei fatto, mi sembra infatti un po’ inutile, quasi una moda (come i nastrino per la ricerca contro l’AIDS di qualche anno fa).

La cosa migliore che potessi fare per questo Paese è stata quella di cercare un po’ per la rete ed informarmi sulla situazione di questo Paese.

Cominciamo con la locazione (è inutile disperarci su un Paese, se nemmeno sappiamo dove si trova) . La Birmania è situata nell’Asia del sud, circondata dal Bangladeh, la Cina e la Tailandia.

Mappa (Indicata con il nome attulale di Myanmar(in inglese Burma))

Dopo il colpo di Stato avvenuto nel 1988, ora il Paese è sotto il regime militare di Than Shwe. Dopo un primo periodo piuttosto aperto, nell’ultimo decennio si è avuto un cambio di rotta con una persecuzione delle minoranze e la limitazione della stampa. Quindi è ben lontana dal punto di vista di Than Shwe, la voglia di rendere il Myanmar un Paese democratico, indendendo per altro governare il Paese fino alla fine dei suoi giorni.

Lo si capisce anche dal fatto che nel 1990 si tennero le prime elezioni libere dopo 30 anni, dove il partito di Aung San Suu Kyi (poi premio Nobel per la pace nel 1991) ottenne la vittoria, ma gli fu impedito di andare a capo del Paese.

Attualmente la scesa in piazza dei Monaci Buddisti (religione principale), ha risollevato (per fortuna) la questione, anche se putroppo con tristi conseguenze, portando tuttavia le cronache sulle prime pagine.

Ecco penso che informarsi su questo, sia stato molto meglio che sfoggiare una maglietta.

Non credete?

Indubbiamente quello che mi ha colpito (come penso a tutti) è stata la scesa in piazza dei Monaci, che tra l’altro hanno preso il posto dei giovani studenti (salvandogli la pelle), per cercare di far ragionare un Paese in mano alla dittatura.

Naturalmente in Myanmar non c’è il petolio, altrimenti ci si sarebe già affrettati a portare la democrazia!

Altre informazioni qui e qui
Annunci

Breve crono-blog-storia di un blogger ministro

settembre 21, 2007

Erano i primi di luglio e poi i primi di settembre e il blogger in questione comincia a rispondere,  seppur brevemente alle critiche di Grillo che compaiono sul famoso blog.

Ma poco dopo il ministro tiene a precisare che lui non ha aperto un blog per replicare al comico, ma per avvicinarsi di più ai cittadini.

Passano 5 giorni e ribadisce il concetto, perché non si sa mai, visto che i cittadini sono “de coccio”. Lui non ha aperto un blog per ribattere a Grilo (e due!).

Ma a breve si sente in dovere di scrivere sul blog (con breve frecciatina a Grillo) anche perché accusato, di utilizzare mezzi di trasporti statali; in due post perché uno non bastava!

Un paio di giorni e via con un altro bel post dedicato a Grillo.

Il giorno dopo, stessa identica storia.

E meno male che il suo blog non era solo per rispondere al comico genovese.

Tra l’altro in questo periodo, soprattutto dall’8 settembre in poi, il blog prende una direzione piuttosto sconcertante, e mentre prima era una sorta di diario, ora le pagine diventano fogli di sfogo, accuse di populismo, di risposte ai commenti offensivi ed ignobili ricevuti.

Si è anche un indignato per l’uscita della battuta dell’Alzheimer-Prodi, forse unica cosa che si possa appoggiare al ministro, e ricorda anche che i drammi non possono essere strumentalizzati a fini politici, ma successivamente ci parla del suo!

Con tutto il rispetto di chi ha questa malattia, ma alla fine non ha fatto altro che strumentalizzare il dolore come colui che accusava!

Battute al TG2 (quando per far ridere non c’è bisogno di comici)

settembre 19, 2007

Oggi non inserisco nessuna vignetta, poiché chè chi fa ridere bene anche da solo.

Certo che in un TG che parla più di cani e gatti che della disoccupazione (o uno dei tanti problemi dell’italia), non ci si poteva che aspettare un direttore del genere.

Forse ha capito che la “comicità” di Grillo sta prendendo piede, quindi vuole provare anche lui a farci ridere.

Che tristezza. E soprattutto che argomentazioni fuori dal mondo.

La malagiustizia è contagiosa?

settembre 16, 2007

mastella_elicottero1.jpg

 Scandolo sulla giustizia FIA sulla spystory che vede coinvolta la McLaren.

Rutelli e Mastella sul posto…

Sarà mica un caso?

(E’ una battuta,  eh!)

Italia, paese barzelletta.

settembre 16, 2007

Colpo… di genio

settembre 13, 2007

frattini.jpg

«Ho la ferma intenzione di intraprendere uno studio col settore privato sui mezzi tecnologici per impedire alla gente di cercare delle parole pericolose come ‘bomba’, ‘uccidere’, ‘genocidio’ o ‘terrorismo’».

Così afferma Franco Frattini, commissario per la Giustizia e la sicurezza Ue, con un colpo di genio. Chissà perchè nessuno ci aveva pensato prima.

Forse per l’impossibilità di mettere in atto una soluzione tanto astuta?

Avrà sicuramente pensato, che in questo modo non sarà possibile consultare siti d’informazione, ne siti che parlano male di quegli stessi argomenti, ne qualsiasi altro spazio web che contenga quelle parole. Anche Wikipedia verrà bloccata?

Sicuramente cercare qualcosa su Google diventerebbe impossibile (anche perché si inizia con 4 parole e poi chissà dove si va a finire).

Non so, questo mi fa venire in mente alcuni paesi che usano la censura per bendare gli occhi ai suoi cittadini.

Sembra quasi un idea madeinchina.jpg !!!

O forse non ha nemmeno idea di cosa sia internet. In tal caso lo perdoniamo, mi sembra giuso, non si può mica sapere tutto!

tV-Day

settembre 10, 2007

300.000 persone! Non male come prima uscita ufficiale di Grillo e i lettori del suo blog, considerando poi che l’iniziativa è nata e cresciuta quasi esclusivamente sul web, quindi scontrandosi contro l’elevato digital divide italiano (i politici ringraziano ancora una volta la Telecom) e contro la TV pressochè assente e si sa, se non si è in TV non si è nessuno! Lo sanno bene i politici che ad ogli legislatura si accaparrano la RAI.

Quindi la televisione di politic… ops di stato si è guardata bene da trasmettere servizi sul Vaffa-day. Il giorno dopo, il TG1 ha trasmesso nell’ora di pranzo solo 30 secondi, dedicati all’evento, di cui 1/3 era per un intervento di Casini che lo demonizzava (erroneamente per altro). Alla sera invece già più nulla, come se 300.000 cittadini fosserò evaporati all’istante.

Quindi ringraziamo la TV che ci ha fatto capire che il movimento di migliaia di persone apolitiche (o deluse dalla politica) gli ha dato delle preoccupazioni visto che si sono guardati bene dal prarlarne.

Come sempre l’informazione in italia rispecchia i poteri!

Blog in lutto per l’italia – V-Day

settembre 7, 2007

lutto.jpg                                  

Questo blog, oggi 8 settembre, giornata del V-Day, è in lutto per la situazione italiana di incessante declino economico e morale.

Se è necessario che un comico debba bacchettare i politici e trovi maggior consenso di una classe politica assolutamente non attenta ai reali problemi del paese, allora si è toccato il fondo.

Il problema ora è: scavare o risalire?

Speriamo che oggi ci sia la possibilità di alzare la testa in alto ed iniziare a scorgere almeno un raggio di luce.

Il blog di Mastella

settembre 7, 2007

mastella1.jpg

Inizia a non reggere più il blog, comincia a rispondere in modo alterato ai post. Dopo essere stato criticato per le censure dei commenti, ha deciso di rispondere non riuscendo però a tenere una pacatezza nel ribattere, anche perché si sà, non è che uno gli scrive per fare i complimenti, ma piuttosto per chiedere chiarimenti su cose che poco gli tornano e su scelte che gli elettori reputano discutibili.

Eh, allora non si apre un blog se si pensa solo di ricevere i complimenti.

Del resto la rete, per ora, è più democratica della vita politica reale.

http://clementemastella.blogspot.com/

-2 giorni al V-day

settembre 6, 2007

Prepariamoci al silenzio o alla denigrazione dell’evento da parte dei grandi media.