Il peggio del 2008 e siamo solo a metà gennaio!!!

cacca.jpg

Già, giornate ferventi, piene di notizie o pseudo tali, piene di emergenze, scandali e/o boiate simili!

Iniziamo dalla fresca notizia delle dimissioni di Mastella. Saranno poi definitive? Ormai il (ex?) ministro della giustizia ci ha abituato alle suoi infiniti dietro front!

Naturalmente c’è grande solidarietà da parte di tutte le forze politiche (che ve lo dico a fare… si commenta da solo). Nel momento che scrivo, sento al TG le solite boiate dei politici pronti a dare solidarietà ad uno di loro, ad uno della casta. Parole patetiche naturalmente. Nessuno s’è chiesto se la moglie sia colpevole o meno. La moglie di un ministro è INNOCENTE A PRESCINDERE.

Forse qualcuno dovrebbe ricordargli che non si è assolti soltanto perché si è negli alti gradini della politica.

Anche se c’è poco da sperarci, noi intanto incorciamo le dita… per le dimisisoni di Mastella, intendo! 

  

Poi c’è il discussissimo quanto inutile direi, tormentone del Papa non desiderato dalla Sapienza. Ogni TG dedica un buon numero di servizi a questo tema, dai 2 ai 4 (!!!).

L’argomento intanto, nei giornali degli altri Paesi è stato quasi snobbato! Da noi invece si deve fare sempre un gran scandalo per le cose inutili e parlare silenziosamente di quelle importanti.

Non condivido la scelta di professori e studenti, a mio avviso un confronto sarebbe stato più civile (l’ideologia di sinistra dovrebbe essere sempre pronta al dialogo ed invece è la prima a chiudere le porte). Ma che io condivida o meno quest’atto poco importa. La cosa veramente fastidiosa è l’uso strumentale della notizia, gonfiata all’inverosimile. Gonfiata  e naturalmente utilizzata come sempre per fini politici. Del resto si sa, in Italia c’è un buon numero di elettori cattolici ed i loro voti fanno sempre comodo.

Infine una notizia, anchessa di oggi, piuttosto colorata. E’ ritornato infatti a farsi vedere il movimento che mesi fa colorò la Fontana di Trevi di rosso. Sta volta la capitale è tornata a colorarsi grazie all’inondazione di Trinità dei Monti e piazza di Spagna con 500.000 di palline di plastica colorate.

Naturalmente gli autori sono stati subito arrestati. Curioso come chi colori, senza un reale danno, una città venga subito arrestato (inoltre dovrà pagare per la pulizia del luogo), mentre chi ha deturpato Napoli in quel modo orrendo e pericoloso, sia ancora in libertà!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: